Musica come Dono

«Musica come Dono» è il progetto della Fondazione Perugia Musica Classica Onlus, che affronta il disagio degli individui rispetto al sistema sociale in cui vive, con l’obiettivo di portare la persona da uno stato di sofferenza – o di assenza di benessere – ad un generale miglioramento della qualità della vita utilizzando la Musica, che in questo contesto assume un forte impatto sociale. E’ noto infatti che attraverso l’esperienza dell’ascolto della musica dal vivo, le persone possono affrontare meglio le difficoltà quotidiane, grazie a esperienze creative e gratificanti.

Il progetto si rivolge alle persone più svantaggiate, promuovendo concerti in carcere, negli istituti di riposo e negli ospedali. 

Alla luce dell’esperienza del progetto 2018, la Fondazione Perugia Musica Classica ha deciso di riproporre il progetto anche per le Stagioni 2019-2020 e 2020-2021, poiché è stato verificato un forte gradimento e ricadute positive dall’esperienza stessa sia negli anziani, che nei malati e in generale in tutti i soggetti che hanno partecipato all’iniziativa. 

La realizzazione del Progetto è possibile grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. 

Il progetto si articola in:

  • una proposta di concerti per i detenuti del Complesso Penitenziario di Capanne, Perugia;
  • una serie di concerti di breve durata rivolti alle ospiti dell’Istituto Opere Pie Donini di Perugia, che si occupa dell’accoglienza di persone anziane;
  • una serie di concerti rivolti ai pazienti e ai parenti dell’Ospedale S. Maria della Misericordia di PerugiaReparto di Radioterapia Oncologica, in collaborazione con l’Associazione DONATORI DI MUSICA e l’Associazione A.R.ONC. di Perugia; 
  • percorso di ascolto dal vivo di eventi sonori e brani musicali offerto a soggetti con deterioramento cognitivo lieve in un setting musicale a carattere concertistico e laboratoriale che preveda percorsi di produzione in laboratori creativi di arte terapia e danzamovimentoterapia, in collaborazione con l’Istituto Geriatria dell’Università degli Studi di Perugia e l’Associazione A.M.A.T.A. Umbria.

Le modalità di fruizione al momento sono in streaming, poiché a seguito della situazione sanitaria per la diffusione del virus Covid-19, non è possibile realizzare attività in presenza.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto si pone l’obiettivo di creare, attraverso l’esperienza dell’ascolto dal vivo, forme di benessere intellettuale ed emotivo per i soggetti coinvolti, compresi i caregivers e i familiari, creando spazi e tempi piacevoli, creativi e sicuri. Inoltre, il progetto si pone come obiettivi: 

  • favorire modalità di partecipazione attiva e solidale fra le persone;
  • favorire lo scambio di idee, emozioni, esperienze d’arte. Creare uno spazio e un tempo piacevole, creativo e rassicurante che dia l’opportunità di esprimersi e in cui i sentimenti possano essere incoraggiati ed espressi;
  • condurre la persona che vive un disagio alla scoperta di sé attraverso le attività musicali e la loro traduzione con diversi linguaggi espressivi e comunicativi;
  • utilizzare le attività musicali come momento creativo per sostenere e rafforzare la propria fiducia e autostima;
  • stimolare le abilità cognitive e sociali attraverso il linguaggio musicale;
  • favorire canali comunicativi alternativi tra partecipanti e musicisti;
  • promuovere l’acculturazione musicale, imparando ad ascoltare la musica (ascolto consapevole).

Il progetto è realizzato con il sostegno della 

Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia